Cosa fare in caso di decesso in casa

La morte di un proprio caro è sempre un momento di grande dolore, ma quando il decesso avviene in casa, il primo problema pratico che si deve affrontare è che cosa fare e come dare adeguata sepoltura alla salma. Sia che si tratti di un lutto improvviso sia che il decesso fosse “atteso” dopo un periodo di malattia, spesso non si è preparati ad adempiere agli aspetti burocratici di queste evento luttuoso. Per questo motivo vi spiegheremo i primi passi che dovrete compiere e vi sosterremo nel dare l’ultimo addio al congiunto che vi ha lasciato.

Se il decesso avviene in una casa privata, la propria abitazione o quella di un parente, la prima cosa da fare è contattare il proprio medico curante il quale vi raggiungerà per accertare la morte del vostro caro e compilerà un documento, chiamato “modulo ISTAT”, con i dati del defunto e la causa del decesso. Se il vostro medico di famiglia non fosse reperibile, potete contattare un altro medico di base che lo sostituisca. Grazie all’aiuto del vostro medico, dovrete obbligatoriamente contattare il medico necroscopo incaricato dalla ASL di riferimento affinché, dopo la 15° ora dal decesso e comunque entro la 30° ora, trasmetta al Comune il certificato di accertamento di morte e lo invii online all’INPS.

Con l’accertamento della morte, è necessario anche pensare all’organizzazione del funerale e per farlo potete contattare il prima possibile un’agenzia funebreL’agenzia Taffo ha una lunga esperienza in questo ambito e vi assicura la sensibilità e l’efficienza necessarie in momenti delicati come questo. Siamo attivi 24 ore su 24, potete contattarci anche di notte e nel fine settimana. Ci occuperemo noi di compilare i moduli necessari alle esequie, voi dovrete solo fornirci un documento di identità e il codice fiscale del defunto assieme al documento di identità e al codice fiscale di un parente, di un convivente o di un conoscente.

Vi ricordiamo che prima di poter effettuare il funerale, se il decesso è avvenuto in casa, dovranno trascorrere almeno 24 ore dalla morte. Ma prima ci contatterete, prima potremo avviare tutte le pratiche burocratiche lasciando eventualmente la definizione di alcuni aspetti, come le composizioni floreali funebri o la scelta di foto ricordo, ad un secondo momento.

 

Per ulteriori chiarimenti contattaci ora